domenica 28 settembre 2008

Paul Newman





-"Un uomo senza anima è un uomo senza carattere".

Questa frase, che gli è stata attribuita mi è piaciuta molto. Penso che sia vera
perchè i suoi occhi meravigliosi la lasciavano intravedere, così come la sua vita.
Ho scelto questa foto, tra quelle della sua strepitosa bellezza giovanile, perchè
rende evidente che non era un bluff, ma fino in fondo ha mantenuto quello che
la sua bellezza prometteva.
Non era solo un divo, un uomo di successo, era un uomo che aveva un'anima.

15 commenti:

  1. ciao, questa sera in pizzeria, lucia

    RispondiElimina
  2. Bello, gentile e convinto il tuo omaggio all'attore che ha segnato la nobile via dei buoni comportamenti.
    Non ultimo quello della fedeltà coniugale.
    Grande, grande, grande attore indubbiamente.
    L'hai ricordato degnamente. Grazie

    RispondiElimina
  3. Vedo solo ora Aliza il tuo post: era il mio attore preferito, ma è stato grande anche come uomo. Condivido quello che hai scritto di lui. E' stato grande anche nell'accettare la morte.Ieri e oggi mi son rivista 2 dei suoi film

    RispondiElimina
  4. purtroppo sarà presto dimenticato come quasi tutti i grandi...

    RispondiElimina
  5. renata, luigina e silvio
    si è stato un grande attore, grazie dei commenti A.

    RispondiElimina
  6. Tu hai ragione nella tua descrizione..... sicuramente mancherà a tante persone, io compreso.

    RispondiElimina
  7. Piano, piano ci stanno lasciando tutti i grandi... e tutti lasciano un grande vuoto. Mi piaceva molto anche come uomo, vero uomo con il suo amore per la moglie ed il grande dolore per la morte del figlio.

    RispondiElimina
  8. blessing e trillina
    si lo salutiamo con un po di tristezza, ciao

    RispondiElimina
  9. Condivido perfettamente
    Ciao un saluto da Sisifo

    RispondiElimina
  10. E' triste quando se ne vanno persone con "l'anima".

    RispondiElimina
  11. stella, si mi piace leggere ho sempre letto molto, ad un certo punto ho avuto "nausea" dei best sellers. Adesso rileggo i libri che mi sono piaciuti: Cassola, Pavese, Pratolini, Sgorlon, ecc. tutto Camilleri e i gialli di Kurt Wallander. Leggo volentieri libri di esperienza religiosa, tutte le religioni, ma in modo speciale mi piace la religione ebraica. Non riesco a leggere Barrico, la Allende, Coello ecc. ecc.
    Qual'è la sua diagnosi sig.ra maestra?? baci A.

    RispondiElimina
  12. Anch'io penso che fosse una brava persona e quello che ha fatto per gli altri generosamente lo dimostra.
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  13. Cara Aliza, Ho ricevuto la tua mail e ti devo dire che anche io sono preoccupato per questi episodi che diventano molto frequenti. Ti ringrazio immensamente per la tua solidarietà, sei molto gentile. Ciao, Blessing

    RispondiElimina
  14. kylie,
    sono stata molto presa da mia suocera che è stata ricoverata e ho trascurato un po il blog e sopratutto le amiche. Grazie della visita, baci A.

    RispondiElimina