giovedì 6 dicembre 2012

poesia per un fiore che non ha paura del freddo...









rosa-di-natale-elleboro.jpg (875×566)
 (Google immagini)



Vivere è stare svegli

Vivere è stare svegli
e concedersi agli altri,
dare di sé sempre il meglio
e non essere scaltri.

Vivere è amare la vita
coi suoi funerali e i suoi balli
trovare favole e miti
nelle vicende più squallide.

Vivere è attendere il sole
nei giorni di nera tempesta
schivare le gonfie parole
vestire con frange di festa.

Vivere è scegliere le umili
melodie senza strepiti e spari,
scendere verso l'autunno
e non stancarsi di amare.

Angelo Maria Ripellino (1923 – 1978)
 traduttore, poeta e slavista italiano.

2 commenti:

  1. Cara Aliza, questa bellissima poesia ci da la forza di sopportare il freddo e resistere come questo bellissimo fiore.
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina