domenica 25 febbraio 2018

parola di pediatra






Lusso estremo

Fare la spesa, preparare i pasti in famiglia e infine mangiare sembra siano
diventate cose complicatissime, da fare con mille implicazioni ideologiche,
scegliendo con cura le cose da acquistare e i posti dove farlo.
Non senza aver prima fatto delle scelte precise: "Noi siamo…
vegetariani, vegani, crudisti, seguaci della dieta paleolitica, orripilati dal glutine,
nemici del lattosio, rifuggenti i cibi OGM…" e chi più ne ha più ne metta.
E poi, quasi fossimo spaventati da noi stessi e dalle nostre scelte, ecco che
corriamo dal medico per un consiglio: "Sarà giusto quello che facciamo?"
"Non ci mancherà per caso qualcosa?"
Chissà cosa penserebbero di noi le centinaia di milioni di persone che in tutto
il mondo ringraziano il cielo quella volta che hanno da mangiare e tirano avanti
con quello che trovano, se venissero a sapere tutto ciò. Forse riderebbero di noi,
forse paradossalmente ci compiangerebbero. Oppure no, ci invidierebbero ancora
 di più: tutte queste fisime e tutta questa paura non sono forse un lusso estremo?

Vincenzo Calia, pediatra

Nessun commento:

Posta un commento